Piani cottura, vantaggi e svantaggi.

Ciao a tutti! E’ di nuovo giovedì, e noi siamo pronti per il settimo appuntamento con le nostre “domande frequenti”. Oggi apriremo un piccolo ciclo di qualche settimana riguardo ai vantaggi e svantaggi dei diverse tipologie di piani cottura delle cucine, iniziamo con il tradizionale piano cottura a gas:
Vantaggi
1. Prezzo molto inferiore alle altre tipologie più moderne
2. Garantisce il funzionamento anche in caso di black out o mancanza temporanea di corrente elettrica
3. Garantisce un ottimale funzionamento con ogni tipo di pentolame, anche se irregolare
Svantaggi
1. Sicurezza. Alta pericolosità del gas in caso di perdite. Bisogna precisare però che in seguito all’attuazione di recenti normative e allo sviluppo di nuovi dispositivi di sicurezza, tale circostanza è davvero remota.
2. Scomodità nella pulizia del piano
3. Il bruciatore, a seguito di distrazione, potrebbe rimanere accidentalmente acceso anche senza che vi sia sopra del pentolame
4. Possibilità, col passare del tempo, di otturazioni degli ugelli dei bruciatori
5. Emissioni di gas nocivi, tra cui anidride carbonica (CO2), monossido di carbonio (CO) in caso di cattiva / incompleta combustione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *