Vecchi Infissi? I nuovi sono detraibili.

COME FUNZIONA – In tutti i casi in cui si vogliono sostituire i vecchi infissi con dei nuovi a capacità termica più elevata, basterà eseguire i lavori, ed entro 90 giorni dal loro termine, e di conseguenza dalla data del collaudo, inviare telematicamente la documentazione all’ENEA (Ente Nazionale Energie Alternative).
Non si tratta di una domanda che viene inviata ad un ente, bensì di una comunicazione. Quindi non è, per legge, prevista nessun tipo di verifica da parte dell’ENEA, e di conseguenza nessun tipo di risposta riguardante la pratica, fatto salvo eventuali accertamenti fiscali che normalmente compie l’Agenzia delle Entrate. Il cliente avrà cura di conservare durante gli anni copia dei documenti e della certificazione rilasciata dal produttore dell’infisso e dai produttori dei singoli elementi.
Sono detraibili anche gli scuri, gli avvolgibili o i cassonetti, purché solidali con l’infisso
Iva al 10% per i manufatti prodotti ed installati dalla stessa ditta
È detraibile anche la rimozione dei vecchi infissi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *